Trattamenti laser

Lo studio esegue trattamenti riabilitativi Laser FP3 indicati per la cura di lesioni muscolo-tendinee, borsiti, tendiniti, artrosi
Approfondisci

Flash

Prenota una valutazione

La valutazione fisioterapica eseguita dal fisioterapista consiste nella valutazione dei deficit o delle alterazioni del movimento, per individuarne la natura e stabilire gli obiettivi da realizzare con il trattamento.
Leggi tutto


Dove sei: HomeServiziTerapia fisica

Terapia fisica

Terapia fisicaLa terapia fisica rappresenta l'insieme degli strumenti utilizzati in fisioterapia, che si serve realmente della somministrazione diretta nel corpo umano di energie.

Questi strumenti sono utilizzati all'interno del trattamento riabilitativo al fine di ridurre il sintomo doloroso e il gonfiore, o per stimolare la rigenerazione dei tessuti.


Tecar

Tecar Il macchinario utilizzato per effettuare la tecarterapia crea un campo elettromagnetico, attraverso due elettrodi, che provoca un movimento cellulare all’interno della zona trattata. Questo movimento trasferisce al tessuto l’energia senza proiettarla dall’esterno e produce tre tipi di effetti benefici:

- Biochimico: ristabilisce l’ordine enzimatico delle cellule e accelera il metabolismo richiamando sangue ricco di ossigeno, accelera il flusso e facilita il drenaggio linfatico dalle area periferiche;

- Meccanico: aumentando la velocità di scorrimento dei fluidi, la terapia drena i liquidi in eccesso e tonifica le pareti vascolari.

Durante il protocollo terapeutico, si assiste ad una decisiva accelerazione dei processi riparativi grazie all’attività stimolante esercitata sul potenziale di membrana cellulare, contribuendo così a una notevole riduzione dei tempi di recupero e di ripresa del paziente.

La trasmissione di energia per diatermia può essere applicata in modo selettivo sui diversi tessuti biologici:

- il metodo capacitivo può agire specificamente sui tessuti molli, a ricco contenuto d’acqua (i muscoli e il sistema vascolare e linfatico);

- il metodo resistivo, svolge un’azione efficace su tutti i tessuti resistenti, a basso contenuto d’acqua (come ossa, cartilagine, tendini e legamenti), innescando dall’interno dell’organismo una serie di reazione chimiche che accelerano la riparazione e l’ossigenazione dei tessuti lesi da un trauma.

L’utilizzo della tecarterapia rende l’azione del fisioterapista:

- Più profonda: l’energia proviene dall’interno, con una dose minima e assolutamente innocua, raggiunge tessuti altrimenti non coinvolti.

-Più efficace: gli effetti sono radicati e durano nel tempo.

-Più rapida: riduce il dolore e permette di progredire rapidamente nella terapia.

Indicazioni terapeutiche

Artropatie da malattie autoimmuni - Capsuliti retrattili – Cervicalgia – Cervicobrachialgia - Cisti di Backer Coxalgie/coxartrosi - Deficit articolari - Distorsione Tibio Tarsica – Epicondilite – Epitrocleite - Fascite plantare – Gonartrosi Lombalgia - Lombosciatalgia - Medicina estetica – Metatarsalgia – Mialgie -Patologie adduttore - Periartrite coxo-femorale - Postumi di fratture - Protocolli riabilitativi post chirurgici - Quadri degenerativi – Rizoartrosi - Sindrome Cuffia dei rotatori - Sindrome da conflitto sub-acromiale - Sindrome Tunnel Carpale - Stiloidite radiale - Tendinite achillea - Tendinite rotulea

Lo Studio DeMaFKT si avvale della diatermia RED CORAL di SIXTUS.

Per ulteriori informazioni, potete visitare la pagina http://www.sixtus.it/fisioterapia/prodotto/tecnosix-red-coral/

Torna a inizio pagina

 

Laser alta potenza

FP3 System Lo studio DeMaFKT è un centro specializzato FP3 system®, il laser ad alta potenza sviluppato dal dott. Pier Francesco Parra "Doctor Laser".

Il laser FP3 system® ad alta potenza è un’innovativa metodica fisica, non invasiva, che consente di trattare con rapidità e successo patologie infiammatorie traumatiche muscolo-scheletrico ed articolari. La profondità di penetrazione del fascio fotonico, dovuta all'emissione ad alta potenza ( 0,5 - 6 W. ) è efficace fino a 10 cm dalla superficie cutanea ed è dieci volte maggiore rispetto ai laser tradizionali. L’effetto termico percepito è praticamente trascurabile. Il laser ha inoltre un eccezionale effetto antiedemigeno, antinfiammatorio e decontratturante realizzato dalla contemporanea emissione di tre particolari lunghezze d'onda.

La caratteristica unica di tale macchinario è la rapida riduzione o scomparsa del dolore articolare, muscolare, radicolare, effettivamente riscontrabile già dopo 1-2 applicazioni delle cinque che costituiscono un trattamento standard. La drastica riduzione dei tempi di recupero è testimoniata dal suo utilizzo da parte di atleti di fama mondiale, e società di prima categoria, di diversi sport: tennis, calcio, basket, pallavolo, atletica leggera, rugby, sci, ciclismo.

Indicazioni terapeutiche

Borsiti - Condropatie - Degenerazioni artrosiche nelle sue varie localizzazioni - Discopatie cervicali e lombari - Edemi interossei e/o intratrabecolari – Epicondiliti – Epitrocleiti - Fasciti plantari - Lesioni ligamentose parziali - Lesioni muscolari - Morbo di Osgood - Meniscopatie capsulo/murali – Metatarsalgie - Microfratture da stress – Pubalgie – Sacro/ileiti - Sindrome del tunnel carpale (STC) – Talalgie – Tendinopatie - Traumi distorsivi e contusivi

Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito http://www.fp3system.com/

Torna a inizio pagina

 

Magneto

Magnetoterapia La Magnetoterapia è una forma di fisioterapia che utilizzando l’interazione dei campi magnetici con l’organismo stimola la rigenerazione dei tessuti e l’osteogenesi; promuovendo così un’accelerazione di tutti i fenomeni riparatori con netta azione biorigenerante antinfiammatoria ed antiedemigena. L’azione antiflogistica svolta dalla magnetoterapia attiva il processo di ripolarizzazione delle membrane cellulari allo scopo di ricaricare e rigenerare le cellule prive di energia vitale.

Indicazioni terapeutiche

Osteoporosi e morbo di Sudeck, ritardi di consolidazione, formazione del callo osseo con risanamento di fratture; Patologie reumatiche in cui prevalga la componente anti-infiammatoria, (artriti, periartriti, tendinite). Patologie dell’apparato vascolare quali flebopatie, ulcere cutanee di origine vascolare (nei diabetici), morbo di Raynaud, ecc. Patologie neurologiche quali le neuropatie periferiche (tunnel carpale, lombosciatalgie, dorsalgie, sciatiche, ecc.); Patologie dermatologiche quali ulcere da decubito, psoriasi, herpes zoster, riduzione di cicatrici cutanee deturpanti, edemi post-traumatici, morbo di Raynaud ecc.

Torna a inizio pagina

 

Ultrasuoni

FP3 System L'ultrasuonoterapia utilizza a scopo terapeutico gli effetti biologici prodotti dall'energia vibratoria liberata da cristalli minerali sottoposti all'azione di un campo elettrico di corrente alternata. Il passaggio del fascio ultrasonico attraverso i tessuti del corpo umano determina l'oscillazione delle particelle che compongono i tessuti.

L'effetto meccanico provoca nei tessuti, in particolare a livello del periostio e della zona di passaggio tra grasso e muscolo, dei micromovimenti che accelerano i processi di diffusione attraverso le membrane cellulari, determinano la scissione delle molecole complesse (proteine, polisaccaridi, ecc.), praticano un micromassaggio tissutale.

Conseguentemente all'effetto meccanico si ha un effetto termico di innalzamento della temperatura a livello delle strutture più profonde, che determina vasodilatazione e favorisce quindi i processi metabolici.

Effetti terapeutici:

- effetto analgesico

- rilassamento dei muscoli contratti

- azione fibrolica (le oscillazioni rendono fluide le fibre collagene che nei tessuti fibrosi, come le cicatrici, risultano eccessivamente compattate).

- effetto trofico.

Indicazioni terapeutiche

Artrosi - Calcificazioni periarticolari - Contratture muscolari antalgiche - Tendiniti - Tessuti cicatriziali ed ematomi organizzati

Torna a inizio pagina

 

Ionoforesi

FP3 SystemPer ionoforesi si intende l’introduzione di un farmaco nell’organismo attraverso l'epidermide (somministrazione per via transcutanea), utilizzando una corrente continua (corrente galvanica), prodotta da un apposito generatore. Sostanzialmente si potrebbe definire un'iniezione "senza ago".

I vantaggi della somministrazione di farmaci con questa modalità sono essenzialmente:

1. Evitare la somministrazione per via sistemica (orale, intramuscolare, endovenosa);

2. Applicare il farmaco direttamente nella sede corporea interessata, riducendo così i tempi terapeutici, con conseguente regressione dei sintomi in un tempo minore;

3. Permettere l’introduzione del solo principio attivo, senza veicolanti (eccipienti);

4. Permettere agli ioni di legarsi a determinate proteine protoplasmatiche;

5. Iperpolarizzare le terminazioni nervose ottenendo un effetto antalgico elevato (effetto TENS).

Torna a inizio pagina

 

Elettrostimolazione

FP3 SystemL’ elettrostimolazione è una terapia fisioterapica atta a produrre contrazione muscolare mediante l’applicazione di un impulso elettrico. Per poter avvenire c'è bisogno di una creazione di un campo elettrico che raggiunge le placche neuromotrici, che “stimolate” determinano una contrazione del muscolo sottoposto a stimolo. L’elettrostimolatore, trova ausilio riabilitativo efficace nel trattamento dell’ipotrofia muscolare post-infortunio, oppure per eliminare il dolore con una corrente localizzata di tipo antalgico (TENS).

Torna a inizio pagina

 

 

Tens

FP3 SystemL'elettroterapia TENS ha un effetto antalgico attraverso la stimolazione selettiva dei nervi periferici da parte di impulsi elettrici. La TENS viene utilizzata soprattutto in patologie come nei dolori radicolari (rachialgie, sciatalgie e lombosciatalgia), nelle nevralgie post-erpetiche, nell'artrite reumatoide, nell'artralgie e mialgie localizzate.

Torna a inizio pagina

 

Dema FKT

Dott. Ft. Andrea De Marchi - Studio Fisioterapico DeMa Fkt - 21027 Ispra (VA) - P.IVA 02969820121 - Informativa sulla privacy

Realizzazione sito web di Blankpageweb.it - Ispra, Varese